Gebher News - Gebher

cool

Adblock Rilevato

Il nostro Sito si mantiene grazie ai ricavi pubblicitari, per favore Disattiva AdBlock per proseguire la navigazione.

Continua
Vai ai contenuti

Perché gradi umanistici "senza valore" possono prepararti alla vita

Gebher
Pubblicato da Editorial Board in Worklife · 30 Dicembre 2019
Mentre ci dirigiamo in 2020, stiamo eseguendo i migliori, storie vita lavorativa più penetranti e più essenziali dal 2019. Leggi tutto dei maggiori successi dell'anno qui .

All'università, quando ho detto alle persone che stavo studiando per una laurea in storia, la risposta è stata quasi sempre la stessa: "Vuoi essere un insegnante?". No, un giornalista. "Oh. Ma non ti stai specializzando in comunicazioni? "
Ai tempi in cui un'istruzione universitaria era di competenza di pochi privilegiati, forse non si supponeva che una laurea dovesse essere un trampolino di lancio direttamente in una carriera. Quei giorni sono passati da tempo.
Oggi, una laurea è quasi una necessità per il mercato del lavoro, uno che più che dimezza le tue possibilità di essere disoccupato . Tuttavia, questo da solo non è garanzia di lavoro - eppure stiamo pagando sempre di più per uno. Negli Stati Uniti, vitto, alloggio e insegnamento in un'università privata costano in media $ 48.510 all'anno ; nel Regno Unito, le tasse universitarie da sole sono £ 9.250 ($ 12.000) all'anno per gli studenti a casa; a Singapore, quattro anni in un'università privata possono costare fino a 69.336 SGD (51.000 US $).
Imparare per imparare è una cosa bellissima. Ma dati questi costi, non c'è da meravigliarsi che la maggior parte di noi abbia bisogno della laurea per pagare in modo più concreto. In linea di massima, già lo fanno: negli Stati Uniti, ad esempio, un titolare di una laurea guadagna € 461 in più ogni settimana rispetto a qualcuno che non ha mai frequentato un'università.

Ma la maggior parte di noi vuole massimizzare tale investimento, e ciò può portare a un approccio plug-and-play all'istruzione superiore. Vuoi fare la giornalista? Studia giornalismo, ci viene detto. Un avvocato? Perseguire la pre-legge. Non sei del tutto sicuro? Entra in Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica): in questo modo puoi diventare un ingegnere o uno specialista IT. E non importa quello che fai, dimentica le arti liberali - gradi non professionali che includono scienze naturali e sociali, matematica e scienze umane, come storia, filosofia e lingue.

Il vantaggio di una laurea in discipline umanistiche è l'enfasi che pone sull'insegnamento agli studenti di pensare, criticare e persuadere.

Questo è stato echeggiato da dichiarazioni e politiche in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, i politici del senatore Marco Rubio all'ex presidente Barack Obama hanno reso le discipline umanistiche una battuta d'arresto. (Obama in seguito si è scusato). In Cina, il governo ha svelato piani per trasformare 42 università in istituzioni di scienza e tecnologia di "classe mondiale". Nel Regno Unito, l'attenzione del governo su Stem ha portato a un calo di quasi il 20% degli studenti che hanno livelli A in inglese e un calo del 15% nelle arti.
Ma c'è un problema con questo approccio. E non è solo che stiamo perdendo modi cruciali per comprendere e migliorare sia il mondo che noi stessi, tra cui il miglioramento del benessere personale, l'innovazione e il contributo alla creazione di tolleranza, tra gli altri valori .

È anche possibile che le nostre ipotesi sul valore di mercato di determinati gradi - e la "mancanza di valore" di altri - possano essere spente. Nella migliore delle ipotesi, ciò potrebbe rendere alcuni studenti inutilmente stressati. Al peggio? Spingendo le persone su percorsi che le preparano per vite meno appaganti. Si perpetua anche lo stereotipo dei laureati in arti liberali, in particolare, come una casta d'élite - qualcosa che può scoraggiare gli studenti svantaggiati e chiunque abbia bisogno di un ritorno immediato sui loro investimenti universitari, dal perseguire discipline potenzialmente gratificanti. (Sebbene, ovviamente, questo non sia l'unico problema di diversità che tali discipline hanno).


Competenze trasversali, pensiero critico
George Anders è convinto che le discipline umanistiche, in particolare, siano tutte sbagliate. Quando è stato un reporter della tecnologia per Forbes dal 2012 al 2016, afferma che la Silicon Valley "è stata consumata da questa idea che non esistesse istruzione ma istruzione Stem".

Ma quando ha parlato con le assunzioni di manager delle più grandi aziende tecnologiche, ha trovato una realtà diversa. “Uber stava raccogliendo specialisti in psicologia per affrontare piloti e piloti infelici. Opentable stava assumendo major inglesi per portare dati ai ristoratori per farli eccitare su ciò che i dati potevano fare per i loro ristoranti ", afferma.
"Mi sono reso conto che la capacità di comunicare e andare d'accordo con le persone, capire cosa c'è nella mente degli altri e fare pensieri critici a tutta forza - tutte queste cose sono state apprezzate e apprezzate da tutti come importanti capacità lavorative, tranne i media." Questa realizzazione lo ha portato a scrivere il suo libro intitolato appropriatamente You Can Do Anything: The Surprising Power of a “Ineless” Liberal Arts Education .

Per molti studenti i guadagni futuri sono diventati una "cartina di tornasole" per decidere tra diverse università e materie in cui specializzarsi (Credit: Jopwell Collection)
Dai un'occhiata alle competenze che i datori di lavoro affermano che stanno cercando. La ricerca di LinkedIn sulle competenze professionali più richieste dai datori di lavoro per il 2019 ha scoperto che le tre "competenze trasversali" più ricercate erano la creatività, la persuasione e la collaborazione, mentre una delle cinque "competenze principali" era la gestione delle persone. Un intero 56% dei datori di lavoro del Regno Unito intervistati ha dichiarato che il proprio personale mancava delle capacità essenziali di lavoro di squadra e che il 46% riteneva che fosse un problema che i propri dipendenti facessero fatica a gestire i sentimenti, siano essi propri o altrui. Non sono solo i datori di lavoro del Regno Unito: uno studio del 2017 ha scoperto che i lavori in più rapida crescita negli Stati Uniti negli ultimi 30 anni hanno quasi tutti specificamente richiesto un elevato livello di competenze sociali .
Oppure prendilo direttamente da due alti dirigenti del colosso tecnologico Microsoft che hanno scritto di recente : "Man mano che i computer si comportano più come gli umani, le scienze sociali e umanistiche diventeranno ancora più importanti. Lingue, arte, storia, economia, etica, filosofia, psicologia e umana i corsi di sviluppo possono insegnare abilità critiche, filosofiche ed etiche che saranno strumentali allo sviluppo e alla gestione delle soluzioni di IA.
Naturalmente, è ovvio che puoi essere un eccellente comunicatore e pensatore critico senza una laurea in arti liberali. E ogni buona istruzione universitaria, non solo in inglese o psicologia, dovrebbe affinare ulteriormente queste capacità. "Qualsiasi laurea ti darà competenze generiche molto importanti come la capacità di scrivere, la capacità di presentare argomenti, ricerche, risoluzione di problemi, lavoro di squadra, familiarizzare con la tecnologia", afferma Anne Mangan, consulente educativa con sede a Dublino .
Ma pochi corsi di studio sono altrettanto pesanti sulla lettura, la scrittura, la parola e il pensiero critico come le arti liberali, in particolare le discipline umanistiche, sia che si tratti di discutere altri studenti in un seminario, di scrivere un documento di tesi o di analizzare la poesia.

L'empatia è di solito la più grande abilità. Ciò non significa solo dispiacersi per le persone con problemi. Significa una capacità di comprendere i bisogni e i desideri di un gruppo eterogeneo di persone - Anders

Alla domanda di approfondire fino a tre le competenze più adatte al mercato del lavoro di un laureato in discipline umanistiche, Anders non esita. "Creatività, curiosità ed empatia", afferma. “L'empatia è di solito la più grande. Ciò non significa solo dispiacersi per le persone con problemi. Significa una capacità di comprendere i bisogni e i desideri di un diverso gruppo di persone.
“Pensa alle persone che supervisionano i test clinici sui farmaci. Devi avere medici, infermieri, regolatori tutti sulla stessa pagina. Devi avere la capacità di pensare a cosa farà sì che questa donna di 72 anni si senta a suo agio quando viene rintracciata a lungo, cosa dobbiamo fare affinché questo ricercatore prenda sul serio questo studio. È un lavoro empatico. "

Ma in generale, dicono Anders e altri, il vantaggio di una laurea in scienze umane è l'enfasi che pone sull'insegnare agli studenti a pensare, criticare e persuadere - spesso nelle aree grigie dove non ci sono molti dati disponibili o è necessario capire cosa credere.

Il più grande gruppo di laureati in discipline umanistiche statunitensi, il 15%, ricopre posizioni dirigenziali.

Non c'è da meravigliarsi, quindi, che i laureati in discipline umanistiche passino a una varietà di campi. Il più grande gruppo di laureati in discipline umanistiche statunitensi, il 15%, ricopre posizioni dirigenziali . Segue il 14% che ricopre incarichi di ufficio e amministrativi, il 13% che è in vendita e un altro 12% che è in istruzione, principalmente insegnanti. Un altro 10% è in affari e finanza.

E anche se spesso si presume che le carriere che i laureati in discipline umanistiche perseguono non siano buone come i lavori acquisiti da, diciamo, ingegneri o medici, non è così. In Australia, ad esempio, tre delle 10 professioni in più rapida crescita sono assistenti di vendita, impiegati e addetti alla pubblicità, alle pubbliche relazioni e ai responsabili delle vendite, che potrebbero sembrare familiari come campi che i laureati in discipline umanistiche tendono a perseguire.

Le tasse universitarie sono £ 9.250 ($ 12.000) all'anno per gli studenti del Regno Unito a casa; a Singapore, quattro anni in un'università privata possono costare fino a 69.336 SGD.

Nel frattempo, la ricerca di Glassdoor del 2019 ha scoperto che otto dei 10 migliori posti di lavoro nel Regno Unito erano posizioni manageriali - ruoli orientati alle persone che richiedono capacità di comunicazione e intelligenza emotiva. (Ha definito "il migliore" unendo il potenziale di guadagno, la valutazione complessiva della soddisfazione del lavoro e il numero di opportunità di lavoro.) E molti di loro erano al di fuori delle industrie basate su Stem. Il terzo miglior lavoro è stato il responsabile marketing; quarto, product manager; quinto, direttore delle vendite. Un ruolo di ingegneria non appare nell'elenco fino alla 18esima posizione, al di sotto delle posizioni in comunicazione, risorse umane e gestione del progetto.

Un recente studio su 1.700 persone provenienti da 30 paesi, nel frattempo, ha scoperto che la maggior parte di coloro che ricoprivano posizioni di leadership avevano una laurea in scienze sociali o umanistiche . Ciò era particolarmente vero per i leader di età inferiore ai 45 anni; i leader con più di 45 anni avevano maggiori probabilità di aver studiato Stem.


Sii pronto alla carriera
Questo non vuol dire che una laurea in arti liberali sia la strada facile. "Molte delle persone con cui ho parlato erano cinque o 10 anni nella loro carriera, e c'era la sensazione che il primo anno fosse irregolare, e ci è voluto un po 'per trovare il loro piede", dice Anders. "Ma mentre le cose andavano avanti, tendeva a funzionare."
Per alcuni laureati, la sfida iniziale non era sapere cosa volessero fare delle loro vite. Per altri, non aveva acquisito così tante competenze tecniche con la loro laurea come, per esempio, i loro colleghi di tirocinanti IT e doveva giocare dopo.  
Ma perseguire un livello più professionale può comportare anche dei rischi. Non tutti gli adolescenti sanno esattamente cosa vogliono fare delle loro vite e le nostre aspirazioni di carriera cambiano spesso nel tempo. Un rapporto del Regno Unito ha rilevato che oltre un terzo degli inglesi ha cambiato carriera durante la sua vita. LinkedIn ha scoperto che il 40% dei professionisti è interessato a fare un "perno di carriera" e che i giovani sono interessati soprattutto. Concentrarsi su competenze ampiamente applicabili come il pensiero critico non sembra più un simile colpo di luna quando si considera a quanti diversi lavori e settori possono essere applicati (anche se per un giovane che capisce il proprio percorso professionale, è vero che la flessibilità può anche sentirsi schiacciante ).

Uno studio del 2017 ha rilevato che i lavori in più rapida crescita negli Stati Uniti negli ultimi 30 anni hanno richiesto quasi tutti un elevato livello di competenze sociali.

Competenze tecniche specializzate sono importanti anche nel mercato del lavoro. Ma ci sono molti modi per acquisirli. “Sono molto tirocinio e apprendistato. Abbiamo visto che ciò può essere direttamente correlato al fatto che tu abbia una base di competenze più radicata sul posto di lavoro ", afferma Christina Georgalla, coach per lo sviluppo della carriera .
“Sostengo persino che quella postuniversità, se non sei sicuro, prenditi un anno fuori e invece di viaggiare, in realtà prova per diversi stage. Anche se è lo stesso campo ma in TV, diciamo, la trasmissione contro la produzione rispetto alla presentazione, così puoi vedere la differenza. ”

Ma che dire delle altre insidie ​​percepite - come un tasso di disoccupazione più elevato e salari più bassi?

Le "competenze trasversali" maggiormente richieste dai datori di lavoro sono la creatività, la persuasione e la collaborazione.


Perché è più ampio
È vero che le discipline umanistiche presentano un rischio più elevato di disoccupazione. Ma vale la pena notare che il rischio è più leggero di quanto immagini. Per i giovani (25-34 anni) negli Stati Uniti, il tasso di disoccupazione di coloro che hanno una laurea in discipline umanistiche è del 4% . Una laurea in ingegneria o in economia arriva con un tasso di disoccupazione di poco superiore al 3%. Quel singolo punto percentuale aggiuntivo è una persona in più per 100, una quantità così piccola è spesso nel margine di errore di molti sondaggi.

Anche i salari non sono così semplici. Sì, nel Regno Unito, i maggiori guadagni sono generati da coloro che studiano medicina o odontoiatria, economia o matematica ; negli Stati Uniti, ingegneria, scienze fisiche o affari . Alcune delle discipline umanistiche più popolari, come la storia o l'inglese, si trovano nella metà inferiore del gruppo.

Ma c'è di più nella storia - incluso quello per alcuni lavori, sembra che in realtà sia meglio iniziare con un grado più ampio, piuttosto che uno professionale.

Notevoli disparità salariali persistono nelle discipline umanistiche: gli uomini statunitensi che si specializzano nelle discipline umanistiche hanno un reddito medio di $ 60.000, ad esempio, mentre le donne guadagnano $ 48.000
Prendi legge. Negli Stati Uniti, uno studente universitario che ha preso la strada apparentemente più diretta per diventare un avvocato, un giudice o un magistrato - laureandosi in una laurea pre-legge o in studi legali - può aspettarsi di guadagnare una media di $ 94.000 all'anno. Ma quelli che si sono laureati in filosofia o in studi religiosi hanno una media di $ 110.000. I laureati che hanno studiato studi di area, etnici e delle civiltà guadagnano $ 124.000, i maggiori della storia degli Stati Uniti guadagnano $ 143.000 e quelli che hanno studiato lingue straniere guadagnano $ 148.000, un incredibile $ 54.000 all'anno al di sopra delle loro controparti pre-legge.  

Ci sono esempi simili anche in altri settori. Prendi manager nei settori del marketing, della pubblicità e delle pubbliche relazioni: quelli che si specializzano in pubblicità e pubbliche relazioni guadagnano circa $ 64.000 all'anno - ma quelli che hanno studiato arti liberali guadagnano $ 84.000.

E anche se permangono disparità salariali complessive, potrebbe non essere il grado stesso. I laureati in discipline umanistiche, in particolare, hanno maggiori probabilità di essere donne. Sappiamo tutti del divario retributivo di genere e persistono notevoli disparità salariali nelle discipline umanistiche: gli uomini statunitensi che si occupano principalmente di discipline umanistiche hanno un reddito medio di $ 60.000 , ad esempio, mentre le donne guadagnano $ 48.000. Dal momento che più di sei su 10 in discipline umanistiche sono donne , il divario retributivo di genere, non il grado, può essere la causa.

Sappiamo anche che quando più donne si spostano in un campo, i guadagni complessivi del campo diminuiscono . Detto questo, c'è da meravigliarsi se le major inglesi, sette su 10 delle quali sono donne, tendano a fare meno degli ingegneri, otto su 10 sono uomini?

I corsi di studi umanistici includono materie come la letteratura inglese, le lingue moderne, la storia e la filosofia.


Fai quello che ti piace
Questa è una grande parte del motivo per cui c'è un grande asporto, afferma Mangan. Qualunque cosa uno studente persegua all'università, deve essere qualcosa in cui non sono solo bravi, ma a loro piace molto.
“Nella maggior parte delle aree che posso vedere, il datore di lavoro vuole solo sapere che sei stato al college e hai fatto bene. Ecco perché penso che fare qualcosa che ti interessi davvero sia essenziale, perché è quando hai intenzione di fare bene ", dice.
Non importa quale sia, prendere una decisione di laurea o di carriera basata sugli stipendi medi non è una buona mossa. “Il successo finanziario non è una buona ragione. Tende ad essere una ragione molto povera ”, afferma Mangan. “Avere successo in qualcosa e il denaro seguirà, al contrario del contrario. Concentrati sul fare le cose che ami di cui sarai così entusiasta che le persone vorranno darti un lavoro. Quindi vai e sviluppa all'interno di quel lavoro. "
Questo parla ad un punto più ampio: l'intera questione se uno studente dovrebbe scegliere Stem rispetto alle discipline umanistiche, o un corso professionale rispetto a una laurea in arti liberali, potrebbe essere sbagliata per cominciare. Non è che la maggior parte di noi abbia la stessa passione e attitudine per, diciamo, la contabilità e la storia dell'arte. Molte persone sanno cosa amano di più. Semplicemente non sanno se dovrebbero perseguirlo. E i titoli che molti di noi vedono non aiutano.
Questo è parte del motivo per cui genitori e insegnanti spesso devono fare un passo indietro, afferma Mangan. “C'è solo un esperto. Sono l'esperto di me, tu sei l'esperto di te, loro sono l'esperto di se stessi ", dice. "E nessuno, intendo davvero nessuno, può dire loro come fare quello che dovrebbero fare."

Anche, sembra, se ciò significa perseguire un grado "inutile" - come quello nelle arti liberali.



Nessun commento
Torna ai contenuti