Gebher News - Gebher

cool

Adblock Rilevato

Il nostro Sito si mantiene grazie ai ricavi pubblicitari, per favore Disattiva AdBlock per proseguire la navigazione.

Continua
Vai ai contenuti

Google rivendica la "supremazia quantistica" per il computer

Gebher
Pubblicato da Editorial Board in Tech · 25 Ottobre 2019
Google afferma che un computer avanzato ha raggiunto per la prima volta la "supremazia quantistica", superando le prestazioni dei dispositivi convenzionali.

Il processore quantico Sycamore del gigante della tecnologia è stato in grado di eseguire un compito specifico in 200 secondi che avrebbe portato a completamento i migliori supercomputer del mondo 10.000 anni.
Gli scienziati hanno lavorato su computer quantistici per decenni perché promettono velocità molto più elevate.
Il risultato appare nel diario di Nature.
Nei computer classici, l'unità di informazioni è chiamata "bit" e può avere un valore di 1 o 0. Ma il suo equivalente in un sistema quantico - il qubit (bit quantico) - può essere sia 1 che 0 contemporaneamente .
Questo fenomeno apre le porte a più calcoli da eseguire contemporaneamente. Ma i qubit devono essere sincronizzati usando un effetto quantico noto come entanglement, che Albert Einstein ha definito "azione spettrale a distanza".



Tuttavia, gli scienziati hanno lottato per costruire dispositivi funzionanti con qubit sufficienti per renderli competitivi con i tipi di computer convenzionali.

Il sicomoro contiene 54 qubit, anche se uno di loro non ha funzionato, quindi il dispositivo ha funzionato su 53 qubit.
Nel loro articolo su Nature, John Martinis di Google, a Mountain View, e colleghi hanno impostato il processore un compito di campionamento casuale - in cui produce un insieme di numeri che ha una distribuzione davvero casuale.
Sicomoro è stato in grado di completare l'attività in tre minuti e 20 secondi. Al contrario, i ricercatori affermano nel loro articolo che Summit, il miglior supercomputer del mondo, impiegherebbe 10.000 anni per completare l'attività.
"È un dispositivo impressionante e certamente una pietra miliare impressionante. Siamo ancora a decenni di distanza da un vero computer quantistico che sarebbe in grado di risolvere i problemi a cui siamo interessati", il prof Jonathan Oppenheim, dell'UCL, che non era coinvolto con le ultime studio, ha detto alla BBC News.
"È un test interessante, mostra che hanno molto controllo sul loro dispositivo, mostra che hanno bassi tassi di errore. Ma non è affatto vicino al tipo di precisione di cui avremmo bisogno per avere un computer quantistico su larga scala."

Nella peggiore delle ipotesi?
IBM, che ha lavorato su propri computer quantistici, ha messo in dubbio alcune figure di Google.
"Sosteniamo che una simulazione ideale della stessa attività può essere eseguita su un sistema classico in 2,5 giorni e con una fedeltà molto maggiore", hanno detto i ricercatori IBM Edwin Pednault, John Gunnels e Jay Gambetta in un post sul blog.

"Questa è in effetti una stima prudente, nel caso peggiore, e prevediamo che con ulteriori perfezionamenti il ​​costo classico della simulazione possa essere ulteriormente ridotto."
Hanno anche messo in discussione la definizione di Google di supremazia quantistica e hanno affermato che aveva il potenziale per fuorviare.

"In primo luogo perché ... per definizione più rigorosa l'obiettivo non è stato raggiunto. Ma, fondamentalmente, perché i computer quantistici non regneranno mai" supremi "sui computer classici, ma lavoreranno piuttosto in concerto con loro, poiché ognuno ha i suoi punti di forza unici. "



Nessun commento
Torna ai contenuti