Gebher News - Gebher

cool

Adblock Rilevato

Il nostro Sito si mantiene grazie ai ricavi pubblicitari, per favore Disattiva AdBlock per proseguire la navigazione.

Continua
Vai ai contenuti

Facebook mette la faccia coraggiosa con la Libra

Gebher
Pubblicato da in Tech · 15 Ottobre 2019
Dopo che cinque importanti fornitori di servizi di pagamento si sono ritirati la scorsa settimana, il progetto valutario Libra di Facebook sembrava essere sulla roccia.

Ma i membri rimanenti hanno insistito sul fatto che è molto avanti.
Le 21 società fondatrici dell'Associazione Libra - in calo rispetto alle 28 quando il progetto è stato annunciato per la prima volta - si sono incontrate per la prima volta a Ginevra lunedì.
Un portavoce ha dichiarato di credere che la valuta fosse ancora sulla buona strada per il lancio il prossimo anno.
Ma, ha aggiunto, lo farebbe solo se fosse stata concessa un'approvazione normativa adeguata.

Viene dopo un severo avvertimento da parte del gruppo di nazioni del G7 che la Libra ha rischiato di interrompere l'ordine finanziario globale .

Tale preoccupazione è seguita a una lettera ai fornitori di pagamenti dei senatori statunitensi Brian Schatz e Sherrod Brown, inviata l'8 ottobre, che ha minacciato "un alto livello di controllo da parte delle autorità di regolamentazione non solo sulle attività di pagamento legate alla Bilancia, ma su tutte le attività di pagamento".

Il portavoce dell'Associazione Libra Dante Disparte ha criticato i senatori, dicendo alla Gebher che la lettera "soffoca l'innovazione del mercato privato".

"Ad un certo livello confonde il processo di regolamentazione e il processo legislativo delle economie di libero mercato", ha dichiarato Disparte in una telefonata di lunedì.
L'interferenza ha creato un "precedente problematico per lo stato dell'innovazione del settore privato", ha aggiunto.

Un altro abbandono
Visa, Mastercard, Stripe, eBay, PayPal e Mercado Pago sono state le sei aziende che hanno abbandonato la riunione di lunedì. Lunedì mattina, è stato rivelato che anche la prenotazione di Holdings - la società dietro a Booking.com - è stata ritirata.

I restanti 21 membri hanno confermato il loro impegno per il progetto alla riunione di Ginevra. Tra questi ci sono le società di rideshare Uber e Lyft, le importanti società di capitali di rischio Andreessen Horowitz e Union Square Ventures, il servizio di streaming musicale Spotify e la divisione vendite e servizi della società di telecomunicazioni Vodafone.
PayU, con sede nei Paesi Bassi, è l'unico membro rimasto che opera nel settore dell'elaborazione dei pagamenti online.
"Riteniamo che la progettazione dell'ecosistema Bilancia abbia il potenziale per soddisfare una serie di esigenze della società", ha detto un portavoce di PayU, in una dichiarazione inviata dall'Associazione Bilancia.
Cerca CEO
Delle 21 società, i rappresentanti di cinque aziende sono stati eletti per formare il consiglio dell'Associazione Bilancia, tra cui David Marcus di Facebook. Bertrand Perez, ex senior director di PayPal, è stato nominato direttore operativo e amministratore delegato ad interim.
Il consiglio avrebbe presto istituito un comitato di ricerca per nominare un amministratore delegato permanente, ha affermato Disparte.
Ha aggiunto che molte altre aziende erano interessate ad aderire all'associazione.
"Più di 1.500 organizzazioni hanno espresso interesse a unirsi a questo sforzo", ha affermato Disparte.
"Anche se alcuni aspetti sono stati difficili negli ultimi mesi."
In risposta alle crescenti preoccupazioni, l'amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, è stato chiamato ad apparire davanti a un panel congressuale il 23 ottobre per discutere della Bilancia e probabilmente di altre questioni che coinvolgono la sua azienda.



Nessun commento
Torna ai contenuti